Comunicazione

Voglio vivere pubblica la Newsletter: Amare Agire. Per tenerti in contatto con l’Associazione, richiedila a: segreteria@voglio-vivere.it
Inoltre l’Associazione è impegnata a diffondere in Italia e nel mondo il messaggio di Raoul Follereau e dei suoi libri: richiedili all’Associazione

Notiziario Voglio Vivere
[catlist id=10]

Altre Pubblicazioni
[catlist id=11]

Materiali Informativi

Spot Radio

  • Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

  • Spot radiofonico – Felicia Bongiovanni

—-

  • Audio clip: é necessario Adobe Flash Player (versione 9 o superiore) per riprodurre questa traccia audio. Scarica qui l’ultima versione. Devi inoltre avere attivato il JavaScript nel tuo browser.

  • Spot radiofonico – Simona Vinci e Carlo Lucarelli

 

Raoul Follereau: una voce che risuona ancora

“… Troppo a lungo gli uomini hanno vissuto gli uni a fianco degli altri.
Capiscono oggi che devono vivere tutti insieme. Bisogna insegnare loro ora a vivere gli uni per gli altri.
La sola verità è amarsi. E’ da popolo a popolo, da uomo a uomo, che i primi legami devono essere stretti.
Sono i gesti individuali, ripetuti milioni di volte, che metteranno finalmente l’umanità in cammino.

La Carità non deve mai guardare indietro a sé,sempre davanti, perché il numero dei suoi benefici passati è sempre troppo piccolo e le miserie presenti e future che essa deve sollevare sono infinite. Fare il bene, non è imporlo, e ancor meno imporsi. Ma molto semplicemente, molto umilmente, offrire; Talvolta offrirsi, e perfino scomparire.

Fare quello che si può, è troppo poco, bisogna fare di più.
Bisogna fare molto di più di quello che si può. Per cercare di fare abbastanza.
Quello che sappiamo di più certo quaggiù, è che gli altri hanno bisogno di noi …
… Ho tentato, in una vita d’uomo, di mettere in pratica ciò che io propongo.
Poiché amare senza agire, non significa niente. Capite ?

Il nostro dovere è la presa in carico dell’essere umano, tutta la persona, non solo dei suoi bacilli… nella lotta universale contro la miseria e la malattia. La civiltà non è né il numero, né la forza, né il denaro. E’ il desiderio paziente, appassionato, ostinato, perché ci siano sulla terra meno ingiustizie sociali, meno dolori, meno infelicità. La civiltà è amarsi.

Amare, il vicino come il lontano. Agire, quando tutto sembra disperato.
All’infelicità del mondo, interessare il mondo intero. Lottare, contro la miseria, morale o materiale.
Qui e ovunque.

COME AIUTARCI